Bando pubblico per la raccolta di pellicole amatoriali nella Val Bormida

Bando pubblico per la raccolta di pellicole amatoriali nella Val Bormida

Giugno 21, 2019 Archivio Ferrania 0

Associazione Ferrania Film Museum con Home Movies – Archivio Nazionale del Film di Famiglia e Kiné Società Cooperativa promuovono un bando pubblico per la raccolta e la digitalizzazione di pellicole amatoriali riguardanti il territorio della Valle Bormida e più in generale la provincia di Savona. Il bando pubblico sarà attivo dal 22 Giugno 2019 al 19 Ottobre 2019.

Il progetto intende recuperare e salvaguardare pellicole amatoriali e familiari nei formati 8mm, Super8, 16mm, 9,5mm nella convinzione che costituiscano documenti importanti ai fini di una ricostruzione della memoria collettiva e della storia locale, intesa sia come storia del territorio che come storia della vita e delle abitudini dei suoi abitanti.

I film amatoriali costituiscono un patrimonio immenso e disperso in grado di offrire uno sguardo inedito sulla nostra società. Essi documentano, in modo del tutto peculiare, eventi, abitudini e stili di vita del passato, luoghi e paesaggi radicalmente trasformati, gesti, volti e persone ormai scomparse. Le immagini, riguardando gli aspetti più quotidiani della nostra vita, assumono il valore di preziose tracce visive della nostra storia personale e sociale.

La riscoperta di questi film vuole non solo offrire nuovi materiali alla ricerca storica, sociologica, antropologica, ma anche sottolinearne il carattere specifico di reperti della memoria privata e di sguardi individuali sulla propria epoca.  

Il bando si rivolge a quanti possiedano vecchie bobine di pellicole amatoriali, proprie o di propri parenti o amici, sia che contengano immagini di vita privata e familiare, sia che riguardino viaggi, feste o eventi (manifestazioni pubbliche, avvenimenti sportivi, episodi di cronaca…).

La presenza nei materiali di situazioni e immagini legati a Ferrania non è vincolante per poter partecipare al Bando. L’intento è far emergere tracce e memorie che riguardano la vita nella Valle Bormida in senso lato.

Le pellicole raccolte verranno preservate tramite il trasferimento in formato video digitale. Copie digitali saranno conservate gli enti promotori. I proprietari delle pellicole riceveranno gratuitamente una copia digitale.  Nel caso in cui il totale delle ore raccolte eccedesse la copertura finanziaria disponibile, i promotori del progetto Ferrania a Memoria selezioneranno le pellicole da digitalizzare in questo primo anno.  È possibile in ogni caso richiedere la restituzione degli originali.

I partecipanti avranno la possibilità di depositare le pellicole originali presso Home Movies – Archivio Nazionale del Film di famiglia, che ne garantisce l’archiviazione secondo gli standard internazionali per la conservazione del materiale filmico, oppure richiederne la restituzione dopo la digitalizzazione.  

Al termine i risultati del progetto saranno presentati alla cittadinanza attraverso eventi, mostre e proiezioni che si terranno in parte durante il periodo della raccolta, in parte nella primavera 2020. I materiali potranno essere utilizzati anche all’interno di attività didattiche, culturali e di formazione previste dal progetto Ferrania a Memoria.

All’interno del progetto è attualmente in corso anche la produzione del documentario Fantasmi a Ferrania per la regia di Diego Scarponi. Se alcuni materiali fossero ritenuti interessanti per l’utilizzo nel film documentario saranno stabiliti specifici accordi con i proprietari.

Le pellicole dovranno essere consegnate a mano presso il Ferrania Film Museum durante gli orari dal giovedì al sabato dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00.

Per informazioni: Ferrania a Memoria:
raccolta@ferraniaamemoria.it
www.ferraniaamemoria.it
+39 019 504529